• Spedizione gratuita
  • Pagamenti sicuri
  • Made in Italy
  • Reso facile
MOJITO scontato fino al 56%! A partire da 369€ con 100 notti di prova, tasso zero e cuscini in omaggio (dal valore di 69€ ciascuno). Acquista ora!
MOJITO scontato fino al 56%! A partire da 369€ con 100 notti di prova, tasso zero e cuscini in omaggio (dal valore di 69€ ciascuno). Acquista ora!

Inverno: perché ho sempre sonno?


È vero che il freddo ci manda in letargo?
L’inverno è senza dubbio la stagione delle coperte, del divano e del sonno, non lo possiamo negare.
Durante questa rigida stagione, le ore di luce diminuiscono, le temperature si abbassano e una strana sensazione di pigrizia ci colpisce.
La fredda stagione sembra proprio fatta per dormire, che ci piaccia o no, d’inverno siamo tutti più stanchi e assonnati.

Al mattino facciamo fatica ad alzarci dal letto; il divano e il camino diventano i nostri migliori amici e, nel tempo libero, oziare sotto le coperte non è mai stato così bello.
Se anche tu vuoi scoprire perché accade questo e ti stai domandando: “ma perché ho sempre sonno in questo periodo?”, proviamo a spiegartelo noi facendo riferimento a una ricerca dell’American Academy of Sleep Medicine.

La riposta della scienza: perché ho sempre sonno quando fa freddo?

Sembra proprio che, come gli animali, anche gli esseri umani, quando le temperature si fanno rigide, andrebbero volentieri in letargo per risvegliarsi in primavera. Per capire perché si ha sempre sonno in inverno abbiamo scomodato la scienza e, spaziando da una pubblicazione all'altra, abbiamo scoperto un’interessante ricerca condotta dagli scienziati dell’American Academy of Sleep Medicine,
che ha rivelato perché le persone hanno bisogno di dormire di più durante l’inverno.
Quando mutano le temperature anche il nostro organismo cambia, questo è il primo vero motivo che influenza la qualità del nostro risposo.
Scopriamo come e perché il nostro organismo cambia con l’arrivo del freddo.

Sbalzi meteorologici

Durante la stagione invernale è tipico passare da ambienti esterni freddi a quelli interni più caldi;
questo cambiamento continuo freddo-caldo, influenza negativamente l'andamento naturale sonno-veglia.
Questo ritmo è scandito da una sorta di orologio biologico che determina puntuali condizioni del nostro corpo.
Un complesso sistema interno che viene regolato da molteplici fattori e che si basa su stimoli provenienti dall’esterno.
Il ritmo sonno-veglia è proprio una di queste condizioni e viene influenzato dalla luce e dalla temperatura dell’ambiente.

Diminuzione luce naturale

D’inverno le giornate si accorciano e le ore di luce diminuiscono, a causa di questa “ridotta” esposizione, il nostro corpo produce meno melatonina (ormone principale che regola il nostro ritmo interno sonno-veglia).
La melatonina calma il nostro corpo e viene utilizzato dal nostro cervello come segnale per informare l’intero organismo che è giunta l'ora di andare a dormire.

Poca attività fisica

Con il freddo la pigrizia vince su tutto. La brutta stagione ci porta a muoverci meno; se ci pensiamo bene infatti, quando fa freddo, fare sport rientra quasi sempre in uno degli ultimi posti nella lista dei desideri.
Questo però incide negativamente sulla qualità del nostro sonno, perché l’attività fisica migliora il riposo e di conseguenza ci rende più attivi e svegli durante il giorno.

Alimentazione scorretta

In questa stagione tendiamo a mangiare cibi molto grassi e calorici. Questo tipo di alimentazione però appesantisce e rallenta il nostro metabolismo, che, faticando a smaltire, rende faticoso il nostro riposo.

Raffreddamenti e malanni frequenti

Con il freddo i malanni di stagione sono dietro l’angolo.
Raffreddori, mal di testa, influenze, disturbano il nostro riposo e ci tengono svegli durante la notte. Non dormendo bene, il giorno di conseguenza sentiamo molto di più la stanchezza e la sonnolenza.


Naturalmente per smettere di ripetersi la domanda: "perché ho sempre sonno?" e per cercare di uscire dal letargo possiamo seguire dei piccoli accorgimenti che ci aiuteranno a combattere stanchezza e a dormire meglio.
Scopriamoli subito!

Come dormire bene al freddo

Se sei stato colpito dall’effetto letargo, non disperarti, c’è sempre una soluzione per dormire bene.
Quando si parla di riposo infatti, non importa tanto il numero di ore, tanto quanto la qualità delle ore dedicate al sonno. Scopriamo dei piccoli accorgimenti per migliorare il nostro riposo invernale.

Temperatura ideale per dormire

Se ti stai chiedendo se esiste una temperatura ideale per dormire, la risposta è sì!
La giusta temperatura della stanza facilita il sonno. Non dimenticandosi delle preferenze personali, ricordiamoci di non superare mai i 19° ma allo stesso tempo, anche se dormire al freddo ha i suoi benefici, è opportuno non scendere mai sotto i 17°.
Per dormire bene quindi, non copriamoci eccessivamente e non facciamo abbassare troppo la temperatura della nostra camera da letto.

Arieggiare la stanza

Anche se fa freddo, apriamo tutti i giorni le finestre della nostra camera da letto.
Cambiare l’aria della stanza è fondamentale per combattere l’umidità e prevenire la proliferazione di batteri e acari.

Mangiare leggero

Per cena cerchiamo di mangiare leggero, evitiamo portate elaborate, cibi ricchi di grassi e calorie; preferiamo verdure e cibi freschi. Cerchiamo di cenare ad un orario consono, in modo da dare tempo al nostro organismo di smaltire il cibo prima di coricarsi. Quindi per scoprire come dormire bene, bisogna conoscere cosa mangiare prima di andare a letto.

Evita sostanze ricche di caffeina

Prima di dormire evitiamo bevande ricche di caffeina, quest’ultima non è per nulla un’amica del sonno.
Preferiamo una bella tisana rilassante, un infuso di camomilla o di valeriana.

Scegli un materasso di qualità

Problemi di sonno? La causa può essere il tuo materasso.
É proprio così, dormire su un materasso inadeguato può disturbare e peggiorare la qualità del nostro riposo.
Scegliere un materasso adatto alla propria persona che risponda alle proprie esigenze è fondamentale per dormire meglio e per svegliarsi al mattino riposati e senza spiacevoli sorprese.

Quindi per combattere sonno e stanchezza invernale assicurati che il tuo materasso sia un materasso di qualità come il Materasso 3 Strati Wonder Form, un materasso con 3 lastre di supporto in Waterfoam Microcellulare con lavorazione di foratura traspirante. Grazie alle sue caratteristiche questo materasso riesce a prendere la forma del corpo che vi si adagia, senza poi arrecare una contropressione, garantendo una ottimo sostegno.
Seguendo questi consigli e dormendo in compagnia del giusto materasso, vedrai che il tuo sonno migliorerà decisamente!