• Spedizione gratuita
  • Pagamenti sicuri
  • Made in Italy
  • Reso facile
MOJITO scontato fino al 56%! A partire da 369€ con 100 notti di prova, tasso zero e cuscini in omaggio (dal valore di 69€ ciascuno). Acquista ora!
MOJITO scontato fino al 56%! A partire da 369€ con 100 notti di prova, tasso zero e cuscini in omaggio (dal valore di 69€ ciascuno). Acquista ora!

Meditazione prima di dormire: 5 esercizi fondamentali


Nonostante le numerose interpretazioni sull'argomento “meditazione” e le libere scelte a riguardo,
una cosa è sicura: quando ci sentiamo rilassati ci sentiamo senza dubbio, meglio!
Se la qualità di un materasso influisce in maniera netta sulla qualità del nostro sonno,
è altrettanto vero che il nostro stato d'animo della sera, quando ci adagiamo comodamente a letto, rappresenta indubbiamente una componente fondamentale che condiziona il nostro riposo.
Ecco perché, dopo una giornata fatta di impegni, stanchezza e stress lavorativo, la meditazione prima di dormire
può esserci di grande aiuto per favorire il nostro sonno e garantirci un riposo sereno e ristoratore.
Grazie alla meditazione infatti, si cerca di riequilibrare la mente per migliorare il benessere complessivo dell'intero organismo.
Per meditare prima di dormire non basta altro che dedicare 10 minuti di silenzio a se stessi e lasciarsi andare.
Ma prima di scoprire nello specifico come meditare a letto, è interessante conoscere tutti i benefici che la meditazione regala al nostro corpo.

Meditazione prima di dormire: tutti i benefici

Secondo studi scientifici praticare la meditazione rappresenterebbe un efficace rimedio contro lo stress, contro gli stati d’ansia, inoltre sarebbe un ottimo stabilizzatore dell’umore e fattore di prevenzione di stati depressivi.
Senza parlare poi dei benefici mentali che la meditazione porta con sé ogni giorno come:

  • -mantiene la mente più serena e lucida;
  • -sviluppa un senso di benessere che aumenta le facoltà mentali;
  • -contribuisce a creare armonia nelle relazioni;
  • -aiuta la concentrazione specie nel lavoro, negli studi e nell’attività sportiva-agonistica;
  • -sviluppa la propria consapevolezza.

Insomma se la meditazione può davvero entrare nelle nostre vite e cambiarle positivamente, perché non provare a farla entrare anche nel nostro letto?!

Sempre secondo studi scientifici infatti, la meditazione prima di dormire indurrebbe la mente a calmare i pensieri e
le preoccupazioni
segnalando al nostro corpo che è ora di lasciarsi andare e rilassarsi per la notte.
Nello specifico meditare prima di dormire:
  • -favorisce un buon sonno rigenerante;
  • -aiuta a eliminare la stanchezza e lo stress accumulato durante la giornata;
  • -migliora il bruxismo;
  • -aiuta la concentrazione e a focalizzare la risoluzione a un problema;
  • -può alleviare dolori muscolari.

Quindi, e soprattutto in questo periodo, oltre a fare ginnastica a letto, oltre a fare yoga,
oltre ad avere un materasso e dei cuscini di ottima qualità Baldiflex, un altro modo per prenderci cura di noi stessi e del nostro sonno, è quello di fissare un appuntamento serale con una buona meditazione prima di dormire.
Dunque non abbiamo più scuse, è proprio l’ora di metterci all’opera e di scoprire quali esercizi fare sul nostro comodo materasso naturalmente!


Meditazione prima di dormire: da dove partire?


Ambiente

Prima di scoprire come meditare a letto e partire con gli esercizi, ricordiamoci di preparare un ambiente favorevole al rilassamento:

  • -assicuriamoci che la temperatura della stanza sia tra i 15 e i 21 gradi;
  • -a seconda delle preferenze, creiamo un buio totale o parziale coprendo qualsiasi dispositivo che emetta luce;
  • -adagiamoci su un letto comodo;
  • -se lo desideriamo, diffondiamo nella stanza della musica (a bassissimo volume) e delle essenze rilassanti.

Comodità

Come seconda cosa da fare, individuiamo la posizione ideale per iniziare la meditazione.
Teoricamente parlando, la posizione più confortevole è quella supina, lasciando le mani in grembo oppure appoggiate sulle cosce.

Rilassamento

Cerchiamo di liberare la mente da ogni pensiero e concentriamoci solo su sensazioni piacevoli.
Chiudiamo gli occhi e proviamo a "visualizzare" luoghi ed esperienze positive, come una spiaggia, un bosco o anche solo la sensazione di essere sdraiati sull’erba.

Respirazione

Prima di ogni esercizio cerchiamo di regolare la nostra respirazione; respiriamo e inspiriamo dolcemente, lentamente, lasciamoci cullare da essa. La respirazione è una pratica fondamentale che guida il nostro rilassamento e deve essere “controllata” dall’inizio alla fine degli esercizi.

Come meditare a letto: 5 esercizi

Ora possiamo scoprire come meditare a letto.
Ecco 5 semplici esercizi di meditazione che accompagneranno il nostro rilassamento pre-sonno.
Facili pratiche da realizzare che faranno la differenza per il nostro riposo.

Bodyscan

Sediamoci sul letto, chiudiamo gli occhi.
Concentriamoci nell’ascoltare e nel percepire le sensazioni che ci arrivano dal corpo.
Proviamo a sentire il contatto dei piedi con il suolo, poi risaliamo lungo le gambe, il bacino, il busto, il collo, la testa. Diamo il benvenuto a tensioni e disagio con gentilezza e benevolenza.

Gratitudine

Una volta comodamente sdraiati a letto e al buio, ripensiamo a tre belle cose accadute durante la giornata.
Bastano piccole cose: un gesto carino di un collega, il sorriso di un commerciante, una bella frase letta su un libro.
Ripensare a momenti piacevoli ci permette di rivivere la gioia che ci hanno suscitato e di apprezzare il lato positivo della vita.

Dolcezza

Proprio prima di dormire, sediamoci su un cuscino, concentriamoci sulla respirazione,
chiudiamo gli occhi e pensiamo intensamente a qualcuno a cui vogliamo veramente bene.
Un parente, un amico, un genitore.
Concentriamoci a percepire il calore, la leggerezza, la tenerezza, la gentilezza e libertà che questa immagina suscita dentro di noi e nel nostro cuore.

Parole

A occhi chiusi, respirando dolcemente, pensiamo a due parole che ci rilassano particolarmente, una alla volta.
Le parole potrebbero essere gratitudine, pace, amore, gentilezza. Ripetiamole fino a che non ci si addormenta.

Scalini

Chiudiamo gli occhi e immaginiamo una scala, quest’ultima può trovarsi dovunque: in mare, tra le nuvole, nel bosco, ecc. Respiriamo lentamente e immaginiamo di salire piano piano uno scalino dopo l’altro, contiamoli partendo dal numero 1.

A fine meditazione saremo invasi da una dolce sensazione di calma e relax che ci porterà verso un rilassamento profondo. Questo permetterà alla nostra mente di addormentarsi in un sonno piacevole e rigenerante.

Insomma che serva a conciliare il nostro amato e dolce riposo, che avvenga poco prima di entrare nel nostro comodo letto, che avvenga invece all'interno dello stesso, la meditazione prima di dormire potrebbe diventare un appuntamento intimo tra noi e il nostro essere; una coccola, una pratica utile e comoda che assieme
al giusto materasso può regalarci un sonno sereno e confortevole!