Migliorare il tuo benessere dormendo

DOPPI SALDI fino al 28 marzo! SCONTO 50% sul prezzo di listino + 40% di EXTRA SCONTO su tutti i PRODOTTI, applicando il codice coupon PRIMAVERA in fase di acquisto.

Non perderti i nostri prodotti in super offerta: Materasso 3 Strati Sweet Armony, Materasso 3 Strati Memory, Materasso 1600 Molle indipendenti e Memory e Materasso 800 Molle indipendenti e Memory scontati oltre il 60%!

(Le promozioni Non sono cumulabili con i codici sconto)

sonno e benessere

Migliorare il tuo benessere dormendo

Trascorriamo un terzo della nostra vita dormendo. Dato che la vita media in Italia si aggira intorno agli 80 anni, questo vuol dire che passiamo circa 25 anni a letto. Mica male, eh?! Sarà per questo che la qualità del sonno e quello che facciamo prima di andare a letto incidono marcatamente sul nostro benessere.

In questo articolo vogliamo darti qualche raccomandazione utile su come dormire correttamente e quali abitudini adottare per migliorare dei piccoli problemi di salute che potrebbero affliggerti.

 

Mi sveglio con il mal di schiena

Se ti capita di svegliarti con il mal di schiena, è fondamentale che tu mantenga nel sonno la curva della spina dorsale. Se il tuo materasso sta diventando troppo morbido, forse è tempo che tu lo sostituisca con uno nuovo come questo: materasso in lattice.

Per risolvere il problema del mal di schiena, la posizione supina è probabilmente la soluzione migliore per te. Per migliorare il ristoro, potresti anche pensare di mettere un cuscino dietro le ginocchia per alleggerire il carico sulla spina dorsale e ridurre le tensioni. Un’altra idea è quella di mettere un piccolo asciugamano arrotolato sotto la parte bassa della schiena, così da avere un supporto aggiuntivo.

Se ami invece dormire a pancia sotto, metti un cuscino sotto l’addome e la zona pelvica, così da non sollecitare troppo i reni.

Se ti piace dormire su un fianco, in posizione fetale, metti un cuscino tra le gambe per alleggerire l’impatto sulla schiena.

 

Mi sveglio con il mal di collo

Come la schiena, anche il collo ha bisogno di sostegno quando dormi. Se dormi sulla schiena, avrai bisogno di un cuscino dietro la testa e, possibilmente, di uno sotto ogni braccio. Se soffri di problematiche alla cervicale, devi fare molta attenzione ai guanciali che scegli, privilegiando i cuscini ortopedici.

Se dormi sul fianco, opta per un guanciale non troppo alto, così da mantenere l’allineamento tra collo e schiena.

La posizione prona è quella che sollecita maggiormente il collo, perché ti costringe a trascorrere tutta la notte con la testa girata su un lato. Per tamponare il problema, scegli un cuscino dallo spessore ridotto.

 

Mi sveglio con un dolore alla spalla

Se ti capita di alzarti con la spalla dolorante, evita di dormire su un fianco per eliminare tutte le sollecitazioni alle articolazioni di questa zona. Anche giacere a pancia in giù non è il massimo poiché questa posizione comporta un disallineamento delle spalle.

La soluzione migliore è dormire sulla schiena con un cuscino ortopedico sottile dietro la nuca. Puoi anche provare a prendere un guanciale morbido, metterlo sulla pancia e abbracciarlo così da mantenere le spalle in una posizione stabile e corretta.

 

Non riesco ad addormentarmi

Rigirarsi di continuo senza prendere sonno è un problema che affligge molte persone. Prima di tutto non usare il cellulare e il computer quando sei a letto. Lo sappiamo, non è semplice, ma è davvero di aiuto se hai problemi ad addormentarti. La luce degli schermi infatti va ad alterare il ciclo del sonno.

Evita poi di assumere caffeina e quindi metti al bando caffè, tè nero, cioccolata, bevande energizzanti e similari.

Fai un po’ di attività fisica: migliorerai la circolazione sanguigna, darà tono al tuo corpo e favorirà anche il riposo. Prediligi però la mattina e il pomeriggio come orari per il fitness, perché la sera il rilascio di adrenalina conseguente al movimento fatto potrebbe interferire con il sonno.

 

Leggi anche: Cosa mangiare prima di andare a letto

 

Mi sveglio in continuazione

Se ti capita di svegliarti spesso durante la notte e avere difficoltà a riprendere sonno, evita di usare apparecchi elettronici prima di dormire e di assumere bevande alcoliche. In più assicurati che la temperatura della stanza non superi i 22 gradi.

 

Leggi anche: La temperatura ideale in camera da letto

 

Russo

Il russare è uno stress per te e, soprattutto, per chi ti dorme accanto. Se sei in questa situazione, dormi sul fianco piuttosto che sulla schiena, così da tenere libere le vie respiratorie.

Scegli il tuo cuscino con attenzione: uno troppo morbido potrebbe favorire il russare. Opta per accoppiare due cuscini così da tenere la testa più alta e respirare meglio.

 

Non riesco a svegliarmi

Se la mattina fai sempre fatica a scendere dal letto, può darsi che la sera tu vada a letto troppo tardi. Ricordati che per mantenere il fisico in salute e per non soffrire troppo durante la giornata, devi dormire almeno sette ore per notte. Un altro consiglio: non impostare troppe sveglie al mattino. Una è sufficiente, magari impostata un po’ prima rispetto all’ora in cui effettivamente dovresti alzarti, così il risveglio sarà più soft.

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *