Quale materasso scegliere per dormire bene

DOPPI SALDI fino al 28 marzo! SCONTO 50% sul prezzo di listino + 40% di EXTRA SCONTO su tutti i PRODOTTI, applicando il codice coupon PRIMAVERA in fase di acquisto.

Non perderti i nostri prodotti in super offerta: Materasso 3 Strati Sweet Armony, Materasso 3 Strati Memory, Materasso 1600 Molle indipendenti e Memory e Materasso 800 Molle indipendenti e Memory scontati oltre il 60%!

(Le promozioni Non sono cumulabili con i codici sconto)

quale materasso scegliere per dormire bene

Quale materasso scegliere per dormire bene

Quale materasso scegliere per dormire bene? Questa sì che è una domanda da mille e una notte.

Trovare il materasso perfetto su cui riposarsi e che abbia anche un buon rapporto qualità – prezzo richiede tempo ed energie, poiché sono tanti i modelli in circolazione e tante le variabili da considerare. La ricerca di un materasso quindi non è un’attività da prendere sottogamba, anche perché da questa scelta dipenderà la qualità del proprio sonno negli anni a venire. È bene ricordare che un uomo in media passa 1/3 della propria vita a dormire, pertanto investire un po’ di risorse nella ricerca del materasso perfetto per dormire, ha decisamente senso.

Il giusto materasso per dormire e per restare in salute

Una notte di sonno indisturbato ha degli effetti positivi su molti aspetti della nostra vita, questo perché il riposo influisce sul ciclo di produzione degli ormoni, sul rilassamento dei muscoli e quindi anche sulla circolazione sanguigna.

Cinque dritte fondamentali per scegliere il materasso per dormire bene

Ecco qualche consiglio che ti raccomandiamo di tenere a mente quando sarai in procinto di comprare il tuo nuovo materasso.

1) Prendi il tuo tempo per decidere quale materasso fa per te

Ricorda che non stai acquistando un pacchetto di caramelle. La scelta del materasso influenzerà il tuo riposto notturno e, di rimando, lo stato della tua salute e del tuo umore, pertanto ritagliati del tempo per decidere: chiedi informazioni e fai delle ricerche. Trascorrerai molte ore sul materasso che prenderai, quindi assicurati che sia confortevole e adatto alle tue necessità.

2) Basa la tua scelta in un’ottica di lungo termine

Il costo è una variabile che ovviamente va considerata durante l’acquisto, ma fa’ che non sia l’unica determinante. Il materasso non è un bene che si cambia tutti i giorni: se di buona qualità e mantenuto correttamente, dura tranquillamente anche dieci anni. Se €1500 di primo acchito ti sembrano un investimento troppo azzardato, ragiona in prospettiva, spalma questo importo negli anni e ti accorgerai che il tuo materasso ti è costato solo 0,40€ al giorno e quindi meno di un caffè!

3) Il materasso è una faccenda di coppia

Quando scegli il materasso, accertati che anche la persona che lo condividerà con te sia coinvolta nella ricerca e trova qualcosa che sia adatto ad entrambi.

4) Hai qualche allergia? Esistono anche i materassi anallergici!

Se soffri di asma oppure hai qualche tipo di allergia, ad esempio agli acari, al lattice… sappi che in commercio ci sono tante soluzioni che fanno al caso tuo e che faranno sì che le notti non si trasformino in incubi.

5) Non esiste solo il materasso: presta attenzione al resto

Per dormire bene il materasso giusto è importante, ma non è l’unico aspetto che conta. Devi anche valutare la qualità di lenzuola, coprimaterasso, topper e cuscini e di tutti quegli elementi che contribuiscono a creare un ambiente favorevole al tuo riposo. Sceglili di buona qualità e realizzati con dei materiali resistenti, traspiranti e anallergici.

Come mantenere il materasso

Hai finalmente trovato il materasso che fa per te? Allora è importante usare alcune accortezze per preservare le sue caratteristiche nel tempo. Un materasso, se mantenuto bene, conserva le sue proprietà per circa 8-10 anni.
Ai nostri clienti consigliamo sempre alcune regole basilari per la cura dei prodotti acquistati da noi:

Ricordati di arieggiare gli ambienti

Almeno una volta a settimana apri le finestre in camera da letto, togli le lenzuola e fai prendere aria al materasso per alcune ore.

Ruota il materasso ogni mese

Quando siamo distesi, il nostro corpo esercita delle pressioni differenti sul materasso; ad esempio il tronco e le spalle gravano di più sul piano d’appoggio. Per questo è importante, di tanto in tanto, invertire il materasso testa-piedi, così da ripristinare la pressione esercitata.

Fai circolare l’aria

Evita di mettere dei teli di plastica sopra o sotto il materasso, perché limitano il ricircolo dell’aria e provocano umidità. Opta per delle fodere e dei copri-materasso traspiranti per evitare spiacevoli inconvenienti.

Queste regole di base, se rispettate, favoriranno il tuo riposo notturno, dato che un materasso in salute è il primo punto di partenza per dormire bene.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *