Durata materasso: consigli per il corretto mantenimento

Ogni volta che si acquista qualcosa, soprattutto quando si spende un po' di più, si desidera essere in possesso di un prodotto duraturo, che non sia da sostituire dopo poco tempo.

L'acquisto del materasso è un momento importante poiché dal materasso (e più in generale dal sistema letto) dipende il nostro sonno e di conseguenza il nostro benessere fisico e mentale; lo sanno tutti che riposare bene permette di affrontare le giornate carichi di una maggiore energia e soprattutto permette di non dover patire alcuni acciacchi dovuti a un cattivo riposo che spesso è causato da un materasso e da una base non adatti a noi.

Leggi anche: " Come scegliere un materasso in memory: 7 aspetti da valutare"

Per questi motivi è bene prendersi il giusto tempo quando si compra il sistema letto, senza dimenticare di valutarne ogni aspetto.
Dopotutto si tratta di un acquisto con i quale andremo a conviver per diversi anni e avere il materasso poco confortevole o inadatto, potrebbe rivelarsi anche dannoso, o quantomeno scomodo.

Il materasso non è eterno, ma certamente dura negli anni. La durata è variabile, molti dipende dal materiale di composizione del materasso e dalla sua qualità, ma prima di tutto la sua durata nel tempo dipende dalla manutenzione che andrà a ricevere durante il corso degli anni.

Durata materasso: lattice e memory foam

Come è facile immaginare non esiste un vero e proprio tempo di vita di un materasso, non c'è una scadenza o una data da rispettare. Molte sono le variabili che possono incidere su una vita più o meno lunga del nostro materasso.

Per quanto riguarda i materassi in memory foam, generalmente possono avere una vita di circa 7 – 10 anni, tuttavia è bene ricordare che si tratta di un dato che può subire modifiche.

La nostra proposta di materassi in memory foam: Materassi in memory foam.

Il materasso in lattice, invece, è tra i più apprezzati anche per via della sua nota longevità e comodità.

Qui trovi : I nostri materassi in lattice 100%.

Durata materasso: quanto e perchè?

Con il passare del tempo capita spesso di domandarsi cosa poter fare per rendere il materasso più duraturo, o almeno come fare per mantenerlo un prodotto valido e ancora dotato delle sue caratteristiche iniziali, quelle che ci avevano spinto ad acquistare proprio quel particolare modello e tipo di materasso.

 

  • Usare un coprimaterasso. Sembra banale ma non lo è. La prima cosa da fare prima di iniziare a riposare sopra un nuovo materasso è dotarlo di un coprimaterasso, meglio se resistente ai liquidi.
    Che abbiate o meno bambini o animali che girano per casa, un incidente può sempre capitare e il materasso potrebbe compromettersi.
    Scegliete quindi un coprimaterasso che sia adatto come dimensione e anche come tessuto, facendo attenzione alla stagione per evitare il troppo caldo in estate e viceversa il troppo fresco in inverno.
    Il coprimaterasso è importante perché si pone tra le lenzuola e il materasso, salvaguardandolo anche da eventuale sporcizia in eccesso.

  • Ruotare il materasso. Ruotare il materasso è fondamentale, ma attenzione al tipo di materasso, perché non tutti possono essere capovolti, ma possono solo essere girati portando ai piedi la parte che era sotto la testa. Accertatevi di questo aspetto durante la fase di acquisto, ma certamente troverete tutto anche online.
    Ruotare il materasso è molto importante, perché consente di evitare avvallamenti sulla superficie, che potrebbero essere dannosi per un buon riposo e anche per la salute.
    Generalmente la frequenza con la quale si ruota il materasso può variare, ma la media è una volta a stagione circa.

  • Igiene regolare. Mantenere un'igiene buona aiuta anche il materasso. Evitare di arrivare con troppa polvere o macchie accumulate, da una parte perché è poco salutare e dall'altra perché potrebbe risultare difficile (se non impossibile) la totale rimozione degli aloni.
    Tenere pulito il materasso è quindi estremamente importante, ma attenzione ai prodotti che scegliete di utilizzare. È sconsigliato optare per detersivi aggressivi, ma largo ai prodotti naturali e a basso costo, come il bicarbonato di sodio e il succo di limone.
    Per quanto riguarda l'igienizzazione tramite vapore le opinioni sono discordanti, poiché c'è chi la consiglia e chi invece ne prende le distanze. Fatevi sempre consigliare dal produttore, il quale saprà darvi le migliori indicazioni in materia di manutenzione e pulizia
  •  

    Leggi anche: "Come pulire i materassi: 6 consigli per la pulizia del materasso"

  • Sistema letto di qualità. Per avere un materasso duraturo è importante che sia un materasso di qualità. Ma non è sufficiente, perché ad essere di qualità deve essere anche la base su cui andrà ad appoggiarsi il materasso. Ricordatevi quindi di prendere in considerazione tutti gli aspetti e tutte le caratteristiche prima di procedere con l'acquisto dei prodotti.

  • Topper. Il topper in questi casi può essere davvero un valido acquisto.
    Noto anche come "correttore del sonno" il topper aiuterà il vostro materasso a non creare quei fastidiosi avvallamenti, a riposare meglio e sopratutto a preservarne le caratteristiche di rigidità e comodità.
  • I topper infatti sono una sorta di protezione aggiuntiva del materasso , fungendo anche da complemento ortopedico: essendo fondamentalmente uno strato aggiuntivo al materasso, aggiunge maggior comfort e morbidezza e quindi riesce ad alleviare possibili fastidi e dolori muscolari / articolari causati dall'attrito con il materasso diretto.

  • La nostra collezione di Topper: TOPPER
  •  

    Potrebbero interessarti...

    Materasso Hybrid Sport FluttuoMaterasso Hybrid Sport Fluttuo
    Materasso Hybrid Sport Fluttuo
    Prezzo in offertaDa €369,00 Prezzo€738,00
    Disponibile
    Coppia cuscini memory FluttuoCoppia cuscini memory Fluttuo
    Coppia cuscini memory Fluttuo
    Prezzo in offerta€106,80 Prezzo€178,00
    Disponibile
    Materasso Hybrid BrosMaterasso Hybrid Bros
    Materasso Hybrid Bros
    Prezzo in offertaDa €269,00 Prezzo€538,00
    Disponibile