Fasi del sonno: quali sono e perché sono importanti

Il momento del sonno è fondamentale per poter vivere una vita in salute, tuttavia, per poter contare su un vero benessere, è necessario che il sonno sia di qualità e che sia quindi realmente riposante. Non tutti conoscono la qualità del proprio dormire, ma è bene soffermarsi a capire cosa succede durante il riposo e valutare eventuali correzioni.

Durante il sonno succedono molte cose di cui non ci accorgiamo: sogni, movimenti, momenti di sonno leggero e momenti di sonno più intenso. In sostanza si può affermare che il nostro sonno è suddiviso in 5 fasi, che si alternano e si ripresentano durante la notte e sono proprio queste fasi le responsabili di un sonno più o meno riposante.

Fasi del sonno. Quali sono?

Le fasi del sonno sono 5 e sono importanti da riconoscere, così da identificare la tipologia del nostro dormire ed eventuali carenze o mancanze; la prima fase inizia nel momento in cui si va a letto e si inizia a rilassarsi. Ecco come si differenziano le 5 fasi del sonno.

  • Fase 1. Addormentamento.
    Nel momento in cui ci si corica, si è pronti per passare dalla veglia al sonno: i muscoli iniziano a rilassarsi e il battito cardiaco rallenta, ma anche l'attività cerebrale diminuisce e la temperatura corporea si abbassa; è tutto necessario per accompagnarci verso il sonno. Si tratta di una fase dalla durata variabile: si potrebbe dire che tendenzialmente l'addormentamento richiede 10 minuti, ma non per tutti gli individui questo tempo è sufficiente. Non c'è da preoccuparsi se ci si addormenta con più difficoltà, poiché è tutta una questione fisiologica. È durante questa prima fase che può capitare di sentirsi precipitare nel vuoto, a causa delle contrazioni muscolari che si verificano poco prima di addormentarsi.
  • Fase 2. Sonno leggero.
    Subito dopo l'addormentamento subentra il momento del sonno leggero: i muscoli continuano a rilassarsi e il battito del cuore rallenta sempre più, portando l'individuo in quella fase di dormiveglia che precede il momento del sonno profondo.
  • Fase 3. Sonno profondo.
    La terza e la quarta fase sono quelle del sonno profondo. La fase 3 inizia nel momento in cui si è addormentati e le attività oculari e cerebrali sono assenti. È in questo momento che il corpo è realmente rilassato. La durata di questo sonno profondo è circa di 10 minuti.
  • Fase 4. Sonno profondo effettivo.
    Con la fase 4 si entra nella fase del rilassamento più intenso in cui la temperatura corporea si abbassa ulteriormente e i muscoli si rilassano completamente. È la fase del sonno più pesante ed è anche quella in cui gli occhi iniziano a muoversi irregolarmente sotto alle palpebre. La fase di sonno profondo effettivo è quella che prepara mente e corpo alla famosa fase REM.
  • Fase 5. Sonno REM.
    Il sonno REM (Rapid Eye Movement) è anche definito “Sonno Paradosso” ed è il momento in cui gli occhi si muovono rapidamente sotto le palpebre, ma la muscolatura si ferma del tutto: il cervello torna nuovamente attivo ed è il momento del sonno in cui, se risvegliati, si ricordano meglio i sogni in corso.

Cicli del sonno. Quanto durano e come funzionano

Il sonno è composto da 5 fasi, tuttavia è importante sottolineare che durante la notte queste 5 fasi si ripetono più volte: questo ripetersi identifica i diversi cicli del sonno, che durano circa 90 minuti ciascuno.

Sebbene apparentemente possa sembrare che durante il sonno non stia succedendo niente, la verità è che il sonno è composto da diverse attività, fondamentali per un riposo effettivo e di conseguenza per la salute di tutti.

Molto spesso, quando si parla di sonno, si tende a menzionare solo la quinta fase, ovvero la fase REM, ma è l'intero ciclo a dover essere preso in considerazione per definire nella sua totalità la qualità del dormire di ogni individuo.

Perché il sonno è così importante?

Poter contare su un sonno realmente riposante è essenziale per un benessere ottimale e una salute che riguarda sia il fisico, sia la mente. Ma come fare per riposarsi adeguatamente?

Certo, sono diversi gli aspetti che determinano la qualità del sonno, ma un ruolo fondamentale è sicuramente giocato dal sistema letto. Se l'intero sistema letto è valido, il riposo sarà di maggiore qualità. Non è quindi solo il materasso a condizionare il momento del dormire, ma anche ogni “accessorio” che gli ruota attorno: doghe, reti, cuscini, topper, ecc. Insomma, tutto dovrebbe essere selezionato con la giusta attenzione, al fine di raggiungere il sonno perfetto.

Perché si dorme male?

Il sonno riveste una posizione di estrema importanza nel benessere della persona. Dormire male, giorno dopo giorno, rischia di incidere sulla salute.

Molte sono le abitudini errate che inficiano sul dormire bene: si tratta di comportamenti che riguardano uno stile di vita poco sano.

Ecco cosa influisce sulla qualità del sonno

  1. Bere troppo caffè

  2. Bere troppi alcolici

  3. Fumare

  4. Mangiare troppo e abusare di cibo poco salutare

  5. Condurre una vita sedentaria

  6. Coricarsi troppo tardi e sempre in orari diversi

  7. Dormire su un letto scomodo o su un materasso non adatto alle proprie esigenze


Provando a lavorare su questi aspetti potreste incontrare in breve tempo i primi risultati positivi sul sonno.

Potrebbero interessarti...

Baldiflex materasso in memory a micro molle insacchettate Hybrid Sport FluttuoBaldiflex materasso in memory a micro molle insacchettate Hybrid Sport Fluttuo
Materasso in memory e micro molle insacchettate Hybrid Sport Fluttuo
Prezzo in offertaDa €369,00 Prezzo€738,00
Disponibile
Baldiflex cuscini in memory FluttuoBaldiflex cuscini in memory Fluttuo
Coppia cuscini in memory Fluttuo
Prezzo in offerta€106,80 Prezzo€178,00
Disponibile
Baldiflex materasso in memory e 1600 molle insacchettate Hybrid BrosBaldiflex materasso in memory e 1600 molle insacchettate Hybrid Bros
Materasso in memory e 1600 molle insacchettate Hybrid Bros
Prezzo in offertaDa €269,00 Prezzo€538,00
Disponibile